ARTE PER SOGNARE

di Paolo Solei

INSTAGRAM: @paolo.solei

Paolo Solei è un architetto toscano che disegna, illustra, dipinge e crea oggetti di legno colorato. La Toscana si avverte con una certa forza nelle sue opere ma si sente una grande curiosità per il Mondo con tutte le sue diversità, le sue curiosità, le sue contraddizioni. Ha girato il mondo ma l’amore più forte è per il Mediterraneo e l’America Latina. Realizza principalmente acrilici su tavola e grafica colorata: incisioni, punte secche, serigrafie, tutto sempre acquarellato e schizzato con tanti colori. L’amore per il legno lo porta anche a produrre oggetti di arredamento utilizzando sporti, scuri e portoni: si tratta di vecchi oggetti di legno che manipola e colora. Decora interni, sempre con acrilici, soprattutto per animare le stanze dei bambini. Da un incontro fatto nel 2000 con le ceramiche di Picasso è nata una passione che lo accompagna e lo porta a creare cose interessanti come i vasi con “tappi eclettici”, quelli che spesso si manifestano anche nei quadri. Nelle sue opere ci sono quasi sempre: pesci, chiavi, soli sorridenti, gatti, vasi e bricchi bianchi, fari nel mare, quadri appesi ai muri, mongolfiere, dirigibili zoomorfi, aquiloni oggetti che penzolano dall’alto. Tutte queste cose strane si compongono e scompongono in serie tematiche: Interni/esterni toscani; Messico e nuvole, acquari e bestiari, estati mediterranee e fari, alberi e stagioni, storie di stoffe e altre suggestioni.

Tra le esposizioni e le attività più recenti:

  • Mostra collettiva “Mito e natura” presso Museo diocesano San Matteo – Salerno (ottobre 2020)
  • Mostra collettiva presso Galleria Captalona – Madrid (settembre –ottobre 2020)
  • Mostra collettiva “Rinascita” presso Roccart Gallery di Firenze (agosto 2020)
  • Mostra personale presso SmARThotel Montecatini Terme – Agosto 2020
  • Illustrazione fiaba “Il rinoceronte e il sasso” per La Gometa – Montecatini (Luglio 2020)
  • Illustrazione fiaba “Il camaleonte colore del cielo” per La Gometa – Montecatini (Luglio 2020)
  • Illustrazione della copertina del “Libro della vita” – Lunaala – Siviglia giugno – (2020)
  • Mostra collettiva “Collection Art in Motion” presso Jelmoni Studio Gallery – Piacenza (25 gennaio – 8 febbraio 2020)
  • Mostra collettiva “Suggestioni” presso La Bottega del restauro – Salerno (11 – 25 gennaio 2020)
  • Mostra collettiva Architettura e città” – presso Ghie Art Gallery di Milano (Dicembre 2019)
  • Opera multimediale collettiva “Albero di Natale del futuro” realizzata con il patrocinio del Comune di Milano e con i ragazzi del Reparto Pediatria dell’Ospedale San Paolo di Milano
  • Mostra personale “Paolo Solei, omaggio a Bolgheri” – presso Sala esposizioni del Centro civico di Bolgheri (7 – 17 novembre 2019)
  • Mostra personale “Paolo Solei, i colori della Libertà” – presso Casa della Memoria – Mura di Lucca, Baluardo Sand Donato (ottobre/novembre 2019)
  • Mostra collettiva “Sulle Tracce di Constantin Brancusi” – presso il museo Muzeul Județean Gorj Alexandru Ștefulescu – Targu Jiu, Romania – (20 settembre – 20 ottobre 2019)
  • Mostra collettiva “Fructis” – presso Galleria il Melograno di Livorno (agosto 2019)
  • Mostra collettiva “C’era una volta” – presso Roccart Gallery di Firenze (giugno 2019)
  • Mostra personale “Farben und Traumen aus der Toskana” presso Galerie Das Fenster di Monaco di Baviera (giugno 2019)
  • Mostra personale presso Bottega Arte Salvadori – Pescia (maggio 2019)
  • Mostra personale con opera con condivisa da bambini e ragazzi – “Su la maschera Ragazzi” – presso MADS Gallery – Milano (Marzo 2019)
  • Mostra presso Bottega del restauro – Salerno (20 – 30 dicembre 2018)
  • Mostra collettiva “Hashtag” presso la Ghie Art Gallery di Milano (Dicembre 2018)
  • Partecipazione alla “Anthology Biennal of Art” della M.A.D. Gallery di Milano (ottobre- dicembre 2019)
  • Mostra personale “Paolo Solei – Tra le Vigne e il Mare”, presso Volver Space – Porto turistico Marina Cala de’ Medici – Rosignano Solvay (agosto/settembre 2018)
  • Mostra personale “Azzurro urbano e altri riflessi”, presso C91 Coworking Space – Firenze (Giugno/luglio 2018)
  • Mostra personale “Serre Torrigiani – Uomini, alberi e dei”, presso Giardino Serre Torrigiani – Firenze (Giugno 2018)
  • Mostra personale “Sogno toscano”, presso Bottega Arte Salvadori – Pescia (maggio 2018)
  • Mostra personale “Paolo Solei per Nuova Eroica – la bellezza in bicicletta”, Centro storico di Buonconvento (aprile 2018)
  • Mostra collettiva “Rinascita. Inno alla primavera”, presso San Lorenzo Arte – Poppi (marzo-aprile 2018)
  • Mostra personale “Paolo Solei, frutti di stagioni” presso ExpArt Studio&Gallery – Bibbiena (marzo-aprile 2018)
  • Mostra personale “Paolo Solei: i colori del Carnevale”, presso 91C Coworking Space – Firenze (febbraio 2018)
  • Mostra collettiva “Soul in the Art”, presso IPSO Arts Gallery – Perugia (dicembre 2017)
  • Mostra personale Spazio Arte Porto turistico – Marina di Scarlino (novembre 2017)
  • Mostra collettiva “Arte e spirito”, presso MIIT Museo Internazionale Italia Arte – Torino (settembre-ottobre 2017)
  • Mostra personale “Atmosfere toscane”, presso Spazio Volver – Porto turistico Cala de’ Medici – Rosignano Solvay (Agosto/Settembre 2017)
  • Mostra personale “Sogno toscano”, presso Spazio mostre Smart Hotel – Montecatini Terme (agosto 2017)
  • Mostra personale “Estati mediterranee”, presso Galleria in Villa – Porto turistico Cale de’ Medici – Rosignano Solvay (giugno 2017)
  • Mostra collettiva “Passion”, presso MIIT Museo Internazionale Italia Arte – Torino (giugno 2017)
  • Mostra collettiva “Italian Art in London”, presso la Crypt Gallery – London (aprile/maggio 2017)
  • Mostra personale presso la Galleria Mentana – Firenze (aprile 2017)
  • Mostra personale “Gallo in maschera” – Galleria Babele – Firenze (febbraio 2017)
  • Mostra collettiva “Luzzati e ses amis” (dicembre 2016).

Silvia Rossi, titolare di ExpArt Studio&Gallery

“Artista onirico e divertente, Paolo Solei trasmette nelle sue opere la passione per il colore della sua terra, per gli oggetti semplici e comuni capaci però ci collegarsi al proprio vissuto e di evocare nello spettatore ricordi e suggestioni, come in un sogno di bambino che inaspettatamente prende forma sulla tela. Le opere di Solei sono come una finestra al di là della quale splende sempre il sole, dove le forme delicate ci accolgono in un abbraccio consolatorio e gli elementi rappresentati ci narrano le storie di una terra che continua ad affascinare, delle culture che l’hanno percorsa, degli uomini che l’hanno vissuta, in un gioco di memorie vicine e lontane. Le sue opere morbide e colorate ci trasportano in mondo filtrato, un luogo che del mondo circostante ha saputo trattenere le istanze migliori. Delicati acrilici su tavola si muovono tra ambienti interni ed esterni, giocando con elementi reali e immaginari e trasportandoci in una sorta di surrealismo naïf, costruito intorno agli oggetti e agli scenari che costituiscono la storia e la quotidianità dell’autore. Il paesaggio toscano ne esce così profondamente reinterpretato, ricco di sfumature, raccontato attraverso i colori più vivi e accesi di ogni frutto e stagione, elevato a luogo di redenzione e rinascita”

Alessandro Agostinelli, giornalista, scrittore, curatore di eventi nel settore della storia delle arti visive e dello spettacolo

“Paolo Solei è un artista che racchiude nel suo lavoro e nella sua arte tutta la tradizione immaginativa e coloristica della tradizione toscana, con tratti elementari, studiati e proporzionatissimi che tengono insieme Morandi e De Chirico. Le sue opere sono ispirate alle bellezze architettoniche che l’artista ha incrociato nei suoi molteplici viaggi e soprattutto nelle eccellenze della sua terra natale, la Toscana, vero e proprio faro di creatività che dona al pittore sempre nuovi elementi di gentilezza e forza visiva”

Laura Accordi, nota curatrice di eventi artistici e culturali

“Osservando i lavori di Paolo Solei, viene subito in mente un sogno. E’ un mondo onirico e fantastico, il suo, così chiaro, semplice e felice e così lontano dalla frustrante realtà con cui quotidianamente ci interfacciamo. Paolo Solei ambienta le sue storie in universi di fiaba dalla tavolozza ricca e dai colori argentini dove affiorano strani oggetti volanti, soli, barche e mongolfiere o ardite caffettiere si stagliano come colonne ioniche di un fondale teatrale. Il candore e l’ingenuità della pittura di Solei rende il magico incanto che riaccende quello “spirito fanciullino” che, spesso sopito, ci mostra un mondo più bello e confortante. Un autore nuovo, diverso che si connota già al primo sguardo per l’originalità, per il surrealismo e la naïveté che vanno a comporre in modo ben congegnato opere immaginifiche, destinate a restare negli occhi, nella mente e nel cuore di chi le osserva”.

Elena Capone, critico d’arte

“È la fiaba contesa fra il terreno e l’imponderabile di Paolo Solei, solo apparentemente “moderata”. Ha le sue simbologie affascinanti, magnetiche e liberatorie, come in tutti i veri surrealismi, ma si muove sul rigore di direttrici compositive, nello stile proprio dell’architetto, professione dell’artista, intuibile nella partitura “ordinata” di un caos che si manifesta nella compresenza di citazioni (talvolta anche la memoria recondita di still life seicentesche, fino al limite dell’arte fantastica in contesto tribale), nelle sproporzioni di senso della composizione, e nel fascino del ritorno del meta-quadro magrittiano, in atmosfere che richiamano contesti antropologico-ambientali propri del Sud del mondo”.

TUTTE LE OPERE ESPOSTE IN MOSTRA SONO DISPONIBILI PER L’ACQUISTO

INOLTRE, E’ DISPONIBILE UNA SERIE DI MULTIPLI IN TIRATURA LIMITATA,
FIRMATI E NUMERATI


LE OPERE ESPOSTE


Se vuoi avere maggiori informazioni riguardo le opere e l’artista, compila il modulo seguente e inviaci un messaggio: