UNCONVENTIONAL ART MOOD

di Federico Marchioro

INSTAGRAM: @federico.marchioro76

Federico Marchioro, cantautore, nasce a Vicenza l’8 novembre 1976. Dalle sue canzoni emerge una profonda attenzione rivolta ai temi sociali e politici. I testi, caratterizzati da un’interessante scrittura letteraria, densa d’immagini liriche, riferimenti storici e allo stesso tempo aspra e corrosiva, capace di sfociare nel racconto cronachistico, rivelano una personalità tormentata, in perenne ricerca e discussione. Cresciuto in un ambiente familiare lontano dalla musica, la prima porta sull’universo delle sette note si apre in maniera del tutto casuale ed inaspettata quando, un giorno, riceve in regalo da suo padre l’album “Miramare 19.04.89” di Francesco De Gregori: ne rimane assolutamente conquistato! Nel novembre del 2006 viene a mancare improvvisamente suo padre e questo avvenimento segna una svolta determinante nella sua vita: da quel momento decide di dedicarsi compiutamente alla musica e alla propria carriera artistica. Comincia a farsi notare e a proporre la sua musica in diversi eventi e manifestazioni canore; semifinalista al “Premio Mia Martini, Nuove proposte per l’Europa 2004” e finalista al “Biella festival, Autori e Cantautori” nelle edizioni del 2008 e del 2009, nell’autunno di quest’ultimo, conosce il musicista e produttore Stefano Florio, con il quale intraprende un’importante collaborazione artistica. Nel 2015, prodotto per l’etichetta “BuenaOnda Edizioni, viene pubblicato il suo primo album d’inediti, “Appunti d’inizio secolo”, nel quale vi è una collaborazione importante con il cantautore italiano Luca Bassanese. Nei primi mesi del 2017, sempre per l’etichetta “BuenaOnda Edizioni, vengono pubblicati il disco “Canzoni popolari”, una raccolta di canti di lotta e militanza politica appartenenti alla tradizione della musica popolare italiana del secolo scorso, reinterpretati in chiave acustica e “Piccoli ricordi degli anni prima del tramonto”, opera letteraria dal sapore autobiografico che raccoglie una serie di racconti, legati all’infanzia dell’artista. Accanto alla musica, Federico Marchioro coltiva, da autodidatta, la passione per la pittura. Cura personalmente la parte grafica, le illustrazioni di “Piccoli ricordi degli anni prima del tramonto” e, successivamente, ispirato dalle opere del maestro veneziano Gustavo Boldrini, si dedica alla realizzazione di quadri dal tema ricorrente, la sua città, Vicenza, negli ultimi anni del secolo scorso. Composizioni dai toni minimali, intrise di nostalgia per una stagione della vita irrimediabilmente perduta, memoria di un periodo storico, ormai consegnato ai libri di storia. Nei suoi lavori più recenti, l’artista si orienta verso l’informale, espressione di una “pittura militante”, connessa con le tematiche politico-culturali della nostra contemporaneità.


LE OPERE ESPOSTE


Se vuoi avere maggiori informazioni riguardo le opere e l’artista, compila il modulo seguente e inviaci un messaggio: